4° Stormo
Gorizia 1931 - 1943


Argenton Alberto
S.ten. pilota
Conseguita la maturità classica nel 1935 entra in Accademia Aeronautica, corso "Pegaso", diventando il Capo Corso. Promosso tenente nel 1938, viene assegnato al 4° Stormo Caccia, 97^ Sq., a Gorizia, dove fa parte della Pattuglia Acrobatica sui CR32.  Nel 1940 viene assegnato al 2° Stormo, 93^ Sq., in Africa Settentrionale e, successivamente, ritorna da capitano al 4°Stormo come Cornandante della 91^. L'11 aprile viene trasferito a Gela per scortare i bombardieri. Scompare nei cieli di Malta il15 maggio 1942. Decorato con una medaglia di bronzo al Valore Aeronautico e una d'Argento per l'azione su Malta.
 


Bandini Mario
M.llo pilota
Nato a Castrocaro nel 1909 e' assegnato alla 90^ Squadriglia nel 1930, rimane al 4°Stormo fino al 1943. Volontario nella Campagna di Spagna e Medaglia d'Argento guadagnata in Africa, e' stato inseparabile amico di Raffaele Chianese. Deceduto nel 1983.
http://www.dalnet.se/~surfcity/italy_bandini.htm
 


Baron Gino
M.llo pilota
Gino Baron e' uno dei leggendari piloti dei cieli dell'Africa Orientale, gregario di Mario Visintini nella 412^ Squadriglia Caccia ("affiliata" al 4° Stormo). Per le sue imprese, 20 apparecchi abbattuti di cui 10 individuali e 10 in collaborazione, ha ottenuto in tutto una medaglia d'argento e una di bronzo. Veramente un po' poco, per chi, come Baron, ha all'attivo 2 Blenheim abbattuti con una sola raffica. Purtroppo di lui non e' disponibile documentazione fotografica, non amava parlare della sua vita aviatoria e tantomeno conservare ricordi.
http://www.dalnet.se/~surfcity/italy_baron.htm
 

Bergamini Rodolfo
Ten. pilota
(foto da inserire)
 


Bondi Alvaro
Ten. pilota
Nato a Forli' nel 2015 si arruoal nel 1937 e nel giugno 1940 assegnato al 4° Stormo. Viene inviato sul fronte africano ove consegue due M.A.V.M. ed una M.B.V.M.
 


Bevilacqua Ezio
Ten. pilota
Nato a Savignano sul Rubicone il 2 maggio 1917, inizia il corso in Accademia nel 1938 e nel luglio 1942 assegnato alla 84^ Squadriglia del 4° Stormo, schierata in Libia. Il 21 ottobre 1942 in uno scontro con una formazione nemica perde la vita. Decorato di Medaglia d'Oro al V.M..
 


Biffani Guglielmo
M.llo pilota
Biffani inizia a volare nel 1931, prima come motorista e poi nel 1933 come pilota civile. Nel 1936 entra nella Regia Aeronautica e assegnato alla 73^ Squadriglia del 4° Stormo di Gorizia. Nel 1937 partecipa alla Campagna di Spagna e alle Baleari. Al rientro a Gorizia entra a far parte della Pattuglia Acrobatica del 4° Stormo e partecipa a diverse manifestazioni aeree tra cui qella di Berlino del 1939. All'inizio della Seconda Guerra Mondiale viene inviato a Comiso poi Bengasi e Tobruk. In Africa Orientale in un combattimento aereo con un Hurricane viene abbattuto e fatto prigioniero. Nel dopoguerra continua a volare sul Mustang e Lightning. Congedatosi dall'A.M. continua a volare come istruttore  in Libia ed in Aviazione Civile. Deceduto nel dicembre 2006.
http://www.dalnet.se/~surfcity/italy_biffani.htm
 


Cagliari Albino
M.llo pilota
Consegue il brevetto di pilota militare il 15 febbraio 1923 ed e' assegnato alla Ricognizione Aerea. Nel giugno dello stesso anno viene inviato in missione nella Cirenaica (Bengasi) ove si distingue per il suo valore conseguendo diversi riconoscimenti. Il 6 aprile 1934 viene assegnato al 21? Stormo Aeroplani da Ricognizione di Gorizia. Il 15 gennaio 1936 viene assegnato alla 97^ squadriglia Aeroplani da Caccia del 4° Stormo dove, per la sua grande esperienza, e' incaricato dell'istruzione dei piloti che giungono allo Stormo. Nell'ottobre  1937 viene inviato in Missione Speciale in Spagna ed al suo rientro a Gorizia, nel gennaio 1938, riprende a volare nella 97^ Squadriglia. Dopo l' 8 di settembre 1943 smette di volare e muore nel 1958 nella sua Porcia. Ha conseguito due medaglie d'argento, una medaglia di bronzo, una croce di guerra, quattro encomi solenni.
 


Castelletti Renzo
Serg. pilota
Nasce a Ferrara il 5 marzo 1910, nel 1931 frequenta la scuola di volo di Capua e successivamente del Littorio. Assegnato alla 2^Squadriglia Allenamento Caccia di Aviano il 15 novembre del '31 passa alla 91^Squadriglia del 4°Stormo a Gorizia. Successivamente viene assegnato a d altri Reparti della Regia Aeronautica.
 


Cesari Fortunato
S.ten. pilota
Dopo aver frequentato il corso per Allievi Ufficiali di Complemento, viene assegnato al reparto di Mirafiori (Torino). A seguito di un grave incidente di volo, viene congedato e poi richiamato in servizio all'aeroporto di Gorizia, in forza al 4° Stormo. Dopo un anno viene inviato in Africa Orientale, a Neghelli, ove per meriti di guerra ottiene di transitare al Ruolo Permanente Effettivo. Durante una missione, l'8 novembre 1936, con un Ro 37 viene abbattuto e per difendere il mitragliere viene trucidato. Per questa sua azione e' decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare.
 


Chianese Raffaele
M.llo pilota
Assegnato al 1° Stormo di Campoformido nel 1930, nel settembre dello stesso anno passa al 4° Stormo di Gorizia (91^ Squadriglia). Fa parte delle Pattuglie Acrobatiche del 1936 e ' 38 e partecipa a diverse Manifestazioni Aeree degli anni 30. Volontario nella Aviazione Legionaria della Guerra Civile Spagnola, cade prigioniero ed e' salvato in extremis dalla fucilazione. Partecipa alla Campagna d'Africa ma dopo alcuni mesi si ammala ed e' costretto a rientrare a Gorizia dove addestra le nuove leve di piloti. Dal 1950 al 1956 e' istruttore a Brindisi e Lecce su AT6, G59 ed F51 Mustang.
 


Comelli Franco
S.ten. pilota
Il goriziano Franco COMELLI  e' assegnato al 4° Stormo di Gorizia nel 1934 e per le sue doti di pilotaggio entra nella famosa  91^ Squadriglia (quella di Baracca). Nell'inverno 1936 prende parte alla guerra di Spagna meritandosi una medaglia d'argento ed una di bronzo. Nel 1938 perde la vita a Foligno dove si era recato per ritirare un velivolo. E' sepolto nel cimitero di Gorizia ed una lapide, con un CR32 scolpito nella pietra, lo ricorda ai suoi concittadini.
 


Corsi Ugo
M.llo pilota
Corsi e' considerato uno dei migliori piloti, se non il migliore in assoluto, del 4° Stormo degli anni ' 30. Dotato di una innata attitudine al volo, e' altresi' un pilota umile e generoso con una  schiettezza d'animo che ha lasciato un ricordo indelebile in chi l'ha conosciuto. Purtroppo a tanta abilita' non e' corrisposta altrettanta fortuna. Poco dopo la sua partecipazione alla guerra civile spagnola, nell'ottobre 1938 e' abbattuto e fatto prigioniero; in Africa Settentrionale, Libia, il 19 giugno 1940, lo attende la stessa sorte ma questa volta non si salva ed il suo corpo non viene piu' ritrovato. E' insignito di tre medaglie d'argento e consegue tre abbattimenti in Spagna e tre in Africa durante il suo primo ed  ultimo combattimento. Quest'ultimi non sono abbattimenti ufficiali ma risultanti dalla testimonianza di un pilota inglese.
http://www.dalnet.se/~surfcity/italy_corsi.htm
 


Costigliolo Silvio
M.llo pilota
Costigliolo ottiene il brevetto di Pilota d'Aeroplano nel dicembre 1929 presso la scuola di Cameri (Novara) e quello di Pilota Militare presso la scuola Caccia di Ghedi (Brescia). Nel 1930 e' destinato alla 96^ Squadriglia Caccia di Campoformido (Ud) e nel settembre 1931 al 4° Stormo Caccia di Gorizia. Nel 1936 partecipa alla Guerra Civile Spagnola nella Sqd. Cucaracha e con il Gruppo Asso di Bastoni. Nel 1937 rientra al 4° Stormo e viene decorato con due medaglie d'argento ed una di bronzo. Nel 1939 e' ammesso al "13°Corso d'Integrazione" Sparviero dell' Accademia di Caserta. Promosso sottotenente e' inviato in Africa Settentrionale dove rimarra' fino al 1942. Destinato infine alla Scuola Caccia di Gorizia, dopo l'8 settembre 1943 continua a volare nell'Aviazione Nazionale Repubblicana fino alla fine della guerra. Nel 1947 emigra in Argentina dove morira' prematuramente nel 1964.
 


DeBenedetti Neri
S.Ten. pilota
Nato a Roma nel 1917, assegnato alla 90^ Squadriglia, nel 1940 e' inviato al fronte nordafricano, iIl 27 giugno 1941, durante in uno scontro aereo e' costretto a lanciarsi e viene fatto prigioniero. Decorato con due Medaglia d'Argento al V.M. e Croce di Guerra ha al suo attivo sei abbattimenti collettivi. Deceduto nel maggio 1999.
 


DeCampo Valerio
Cap. pilota
Frequenta la scuola di pilotaggio di Cameri nel 1935 e successivamente quella di Malpensa. Nel 1936 con il grado di Sottotenente è assegnato alla 84^ Squadriglia del 4° Stormo di Gorizia. Nel 1937 partecipa alla Guerra di Spagna con la 32° Sqd. comandata da Ernesto Botto. Promosso Tenente e' conferito di Medaglia di Bronzo al V.M.  Nel 1938 torna a Gorizia ed è assegnato alla 90^ Squadriglia. Nel giugno 1939 con la Pattuglia Acrobatica partecipa alla manifestazione aerea di Berlino. Nel giugno 1940 parte per la Campagna d’Africa e da ottobre 1940 a gennaio 1941 comanda la 73^ Sqd. Promosso Capitano e' conferito di Medaglia d’Argento al V.M. Nel 1942 lascia l'impiego operativo ed è assegnato all’Ufficio Tecnico Costruzioni Aeronautiche di Bologna. Nel 1948 si congeda dall’Aeronautica Militare con il grado di Maggiore Pilota.
 


DeNatale Rosario
Ten. pilota
Nel 1936 entra nella Regia Aeronautica Militare. Nel 1937 frequenta il Corso Allievi Ufficiali Piloti a Puntisella (Pola). Nel 1938 consegue il 1° brevetto di volo a Siena ed il 2° brevetto di volo a Castel Viscardo (Orvieto). Nel settembre 1938 e' assegnato al 4° Stormo Caccia di Gorizia – 96^ Squadriglia. Nel 1940 passa alla 38^ Squadriglia O.A.. Nel gennaio 1941 parte per la Campagna d’Africa dove rimane fino a luglio dello stesso anno. Rientrato dall’Africa viene assegnato a Novi Ligure (AL) conseguendo il grado di Tenente. Da gennaio a maggio 1943 partecipa alla Campagna di Russia. Rientrato a Ronchi dei Legionari (GO) viene assegnato a Torino. Alla fine della guerra lascia l'Aeronautica Militare.
 


Dequal Vincenzo
Ten. pilota
Nel 1936 prende parte alla guerra di Spagna al comando della Squadriglia "Cucaracha". Rientra in Patria con due ferite, la promozione a Maggiore e tre medaglie d’argento. Dopo il comando del 10° Gruppo del 4° Stormo dal 1938 al 1940 viene assegnato al Reparto Aerosiluranti di Gorizia. Per le imprese con gli Aerosiluranti e' decorato di Croce di Guerra. Promosso Tenente Colonnello e Comandante del 24° Gruppo Autonomo Caccia. Dal 1942 comanda il 2° Stormo Caccia. Gli eventi dell' 8 settembre 1943 lo obbligano alla clandestinita'. Perde la vita il 27 aprile 1950 nel corso di un trasferimento in volo da Roma a Treviso, precipita sul monte Nerone (PS). Viene sepolto con gli Onori Militari a Trieste, sua citta' natale. L'Associazione Arma Aeronautica di Trieste e' a lui intitolata. Lascia una documentazione fotografica di eccezionale mole ed interesse.
 


DiSavoia Amedeo
Col. pilota
Nonostante il rango di provenienza, Amedeo di Savoia ha fatto tutta la gavetta militare incominciando nel 1915 come soldato semplice sul Carso: nel 1917 viene  promosso capitano per meriti di guerra e il 24 luglio 1926, allievo di Arturo Ferrarin  prende il brevetto di aeroplano su velivolo SVA . Nella primavera del 1931 e' comandante del 23°Reggimento Artiglieria da Campagna a Trieste e nel '32 ottiene dal Re l'autorizzazione a passare nella Regia aeronautica. Con il grado di Colonnello comanda prima il 21°Stormo ricognizione e poi il 4°Stormo entrambi sull'aeroporto di Gorizia. Nella primavera del 1934 con il grado di Gen. B.A. e' Comandante della 3^  Brigata Aerea con sede a Gorizia (1° e 4° Stormo). Due anni dopo con il grado di Gen.D.A. e' Comandante della Divisione Aquila con sede a  Gorizia:1^ B.A. ( 8° e 14° Stormo) e 3^ B.A. (1°e 4° Stormo e per un breve periodo il 6° Stormo). Nominato Vicere d'Etiopia nel dicembre 1937 parte per l'A.O. Fatto prigioniero dagli inglesi dopo la resa dell'Amba Alagi nel maggio 1941 il 3 marzo dell'anno dopo muore in prigionia a Nairobi, Kenya.
 


Ferrulli Leonardo
M.llo pilota
Si arruola in Aeronautica il 23 giugno 1935 e consegue il brevetto di pilota militare il 5 marzo 1936. Il 16 marzo 1936 viene assegnato alla 84^Squadriglia del 4°Stormo di Gorizia. Parte per la Campagna di Spagna nel febbraio 1937 e rientra a Gorizia nel dicembre dello stesso anno. Viene assegnato prima alla 90^ Squadriglia e  poi alla 91^. All'inizio della Seconda Guerra Mondiale e' inviato in Libia (A.O.I.). Partito da Sigonella il 5 luglio 1943, durante un combattimento contro uno Spitfire  il suo aereo viene gravemente danneggiato: Ferrulli perde la vita dopo essersi lanciato con il paracadute. Con 20 vittorie individuali ed un abbattimento collettivo Ferrulli e' uno dei piu' grandi assi dell'Aviazione italiana e pilota eccezionale.
 


Fiorito Natale
M.llo pilota
Nato nel 1916 a Torino, diciottenne lascia l'impiego di contabile bancario arruolandosi volontario in Aeronautica. Durante gli otto mesi in Marmarica si prodiga instancabilmente per le vittorie dell'Arma e, dopo pochi mesi di meritato riposo in Patria, nel giugno 1941 ritorna in Sicilia per riprendere infaticabile le azioni su Malta; e proprio durante una di queste azioni il serg. pil. Fiorito cade valorosamente. Per i suoi meriti viene decorato con una medaglia d'argento ed una di bronzo.
 


Frigerio Jacopo
Cap. pilota
Nato a Milano nel 1913, viene assegnato alla 97^ Squadriglia del 4° Stormo nel 1937. Partecipa alla Campagna di Spagna e nel 1940 inviato in Libia ed a Malta. Dopo la guerra viene promossa Capitano e comanda la 90^ Sq. Perde la vita a Nellis, Nevada, durante un volo di addestramento sull'F86.
 


Gon Aldo
Cap. pilota
Nasce a Trieste il 23-05-1914, e nel novembre dei 1936 viene assegnato al 4° Stormo di Gorizia. Partecipa alla guerra di Spagna con la 96^ Squadriglia, costretto ad abbandonare l'aereo, viene catturato e rientra dopo una lunga prigionia. Durante la Seconda Guerra Mondiale combatte in Sicilia, Malta ed Africa e vola prima con il CR42 e poi con il MC200 e MC202. Muore a Padova il 12 - luglio - 1994.
 
 


Larsimont Pergameni Antonio
Cap. pilota
Nasce il 30 maggio 1912 a Villa D'Almè. Partecipa alla missione spagnola nel 1936 ed assume il comando della "3^ Escuadrilla di Caza del Tercio". Rientrato a Gorizia ed assume il comando della 97^ Squadriglia. Nel luglio del 1940 e' inviato in Africa con il 9° Gruppo comandato dal Maggiore Ernesto Botto. Decorato con una Medaglia d'Oro al V.M. e con quattro Medaglie d'Argento al V.M., gli vengono accreditati 5 abbattimenti individuali e 5 abbattimenti condivisi.
 


Levi Giovanni
S.Ten. pilota
Assegnato alla "412^ Squadriglia Autonoma Caccia" in Africa Orientale Italiana (AOI) nel settembre del 1940, affianca il Ten. Mario Visintini ed il Serg. Luigi Baron.
 


Martissa Enzo
Ten. pilota
Nasce a Monfalcone 16 agosto 1913, partecipa alla missione speciale in Spagna e nel giugno 1940 e' sul fronte Nordafricano al seguito della 91^ Squadriglia. L'8 agosto in uno scontro con i velivoli inglesi, e' costretto ad un atterraggio di fortuna nel deserto. Spravvive miracolosamente per due giorni ed il 10 agosto viene salvato dalla XXII Compagnia Bersaglieri Motociclisti. Gli vengono conferite tre Medaglie d'argento V.M., la Croce al merito di guerra e la Medaglia commemorativa della campagna di Spagna. Ha conseguito un abbattimento individuale ed 11 condivisi. Perde la vita a Rimini il 15 luglio 1951, durante una manifestazione aerea.
 


Milani Guerrino
Av. scelto motorista
In forza alla 96a Sq. del 4° Stormo in qualità di motorista. In precedenza a Comiso, con gli S 79, successivamente al IX Gruppo nel periodo in cui era a Comiso. Inviato sul fronte africano, rientra a Gorizia nel dicembre del '40.
Partecipa alle azioni sul fronte yugoslavo nella primavera del 1941 (vedi foto allineamento
MC 200 sulle Alture di Pola), si qualifica sul MC 202, (vedi primo piano foto velivolo tutto verde oliva scuro), probabilmente partecipa al secondo ciclo in Sicilia e in ASI. Rientra nel dicembre del 1941 e lascia lo Stormo per passare alla Scuola Caccia a Gorizia (vedi foto con MC 202 mimetico a fondo sabbia e macchioline verdi).
 


Montanari Alberto
M.llo pilota
Nel 1929 e' assegnato alla 91^ Squadriglia del 1° Stormo di Campoformido, dislocata ad Aviano,successivamente fa parte del primo gruppo di 64 piloti del 4° Stormo giunti a Gorizia nel settembre 1931. Deceduto il 30-06-1998.
 


Monti Luigi
S.Ten. pilota
Nel 1934 assegnato prima alla 81^ Sq. del 1° Stormo a Campoformido e qualche anno dopo alla 90^ Sq. del 4° Stormo di Gorizia. Partecipa alla Guerra di Spagna ed allo scoppio della 2^ Guerra Mondiale e' inviato a Tobruk e poi sul fronte di Malta. Dopo l'8 settembre 1943 passa al Sud con gli Alleati.
 


Moro Eliseo
Serg.M. motorista
 


Oblach Giuseppe
S.Ten. pilota
Nato a Codeneghe (Pd) il 2 febbraio 1916, a 17 anni consegue il brevetto di pilota civile presso la scuola di Vicenza. Entrato in Aeronautica Militare per compiere il servizio normale, consegue il brevetto militare. Sin dall 'inizio della guerra si distingue in numerose operazioni in Marmarica, in protezione del bombardamento e in mitragliamenti. Nel dicembre 1940 gli viene conferita la Medaglia d' Argento al V.M. Il 1°dicembre 1942 cade in combattimento contro una numerosa formazione di Curtiss, abbattendone uno, sul promontorio di Marsa El Brega guadagnandosi la Medaglia d'Oro al V.M.
 


Paluello Marco Minio
Cap. pilota
Marco Minio Paluello, nato a Belluno il 2 ottobre 1905, frequenta il corso Borea della Regia Accademia Aeronautica nel 1924 e diviene ufficiale in Sevizio Permanente Effettivo nel 1927. Ufficiale di grande valore, esigente e severo prima di tutto con se stesso e' apprezzato dai subalterni. Gli e' affidato il comando della 73^ Squadriglia (dal 05/03/1934 al 16/02/1935), della 96^ Squadriglia (dal 06/04/1936 al 31/03/1937), del IX Gruppo (dal 27/02/1941 al 23/11/1941) ed infine del 4° Stormo (dal 25/10/1941 al 01/01/1942). Dopo la guerra trascorre il resto della sua vita a Mira (Venezia) con umilta' e serenita', trasmettendo ai propri figli quella disciplina che lo aveva sempre contraddistinto. Come molti altri piloti e' attratto dalla terra e si dedica all'agricoltura terminando i suoi giorni il 07-11-1991 dopo aver raggiunto il grado di Generale di Brigata Aerea.
 


Patriarca Vincenzo
M.llo pilota
Nato negli USA (New York) da genitori italiani, si arruola nell'Aeronautica Italiana e viene inviato prima a Grottaglie e poi a Gorizia, inizialmente alla Ricognizione e poi al 4° Stormo. Partecipa alla guerra d'Etiopia ed alla Guerra Civile Spagnola dove viene fatto prigioniero. Durante la Seconda Guerra Mondiale si trova a dover combattere contro il Paese che lo aveva visto nascere. Compie delle azioni rimaste memorabili e conclude la sua vita a Napoli ove si spegne nel Natale del 1995.
http://www.dalnet.se/~surfcity/italy_patriarca.htm
 


Perdoni Luciano
Serg. pilota
Nato a Ferrania, frazione di Cairo Montenotte (SV), il 13 febbraio 1913, ha vissuto dal 1923 a Finale Ligure e lavorato presso la Piaggio come disegnatore. Nel 1937 frequenta il Corso per Sottufficiali piloti ed e' assegnato al 4? Stormo di Gorizia fino al '38. Tornato alla vita civile e lavora per la Isotta Fraschini. Allo scoppio della guerra viene richiamato, assegnato alla 84^ Squadriglia del 4° Stormo ed inviato in Africa. Dopo la guerra torna a fare il disegnatore alla Piaggio.
 


Pezze' Vittorio
S.ten. pilota
Pezze' giunge al 4° Stormo di Gorizia come pilota di complemento nel dicembre 1933 ed è assegnato alla 96^ Squadriglia dove ben presto le sue doti di pilotaggio sono subito evidenti. Congedato nel 1934 viene subito richiamato in servizio effettivo ed entra a far parte della 73^ Squadriglia.  Il primo esordio di Pezze' avviene il 28 marzo 1936 con la Pattuglia del 4° Stormo, formata dalla 73^ Squadriglia che partecipa sull'aeroporto di Ciampino al "4° giono dell'Ala", alla presenza delle massime autorita' italiane e straniere eseguendo un programma di figure acrobatiche con due formazioni di cinque velivoli. Pezze' partecipa successivamente alle manifestazioni di acrobazia aerea del 1936 a Budapest, nel 1937 a Zurigo, del 1938 a Belgrado e del 1939 a Berlino. Con Gorizia i sui legami si rinsaldano ulterirmente quando sposa la goriziana Tudo.
 


Pluda Mario
Cap. pilota
Assume il comando della 73^ Squadriglia dal 3 marzo al 8 novembre 1941. E' uno dei primi piloti del Reparto ad impiegare in combattimento il Macchi C202, i cui primi esemplari sono schierati da poco sull'aeroporto di Comiso in Sicilia.


Renzi Norino
M.llo pilota
Dopo aver conseguito il brevetto di pilota alla Scuola Caccia di Ghedi, nel novembre 1930 viene assegnato al 1°Stormo e il 25 dicembre dello stesso anno consegue il brevetto di pilota militare su velivolo C.R.20.  Il primo giugno 1931 viene assegnato al 4° Stormo Caccia e in settembre trasferito a Gorizia. Disperso durante un'azione di guerra nei pressi di Gabr Selech (Libia) l' 8 agosto 1940. Renzi e Romandini sono ricordati come una coppia di piloti inseparabili, sempre allegri e trascinatori ineguagliabili nelle feste e balli cui partecipavano nei paesi intorno a Gorizia. Inseparabili anche nelle esibizioni delle Pattuglie Acrobatiche del 4° Stormo, non potevano non sposarsi che con due ragazze dello stesso paese, San Lorenzo. Purtroppo anche nella sorte sono rimasti uniti ed entrambi deceduti durante la guerra.
 


Romandini Vittorio
M.llo pilota
E' tra i primi piloti che arrivano a Gorizia con il 4° Stormo. Partecipa con la Pattuglia Acrobatica alle manifestazioni di Budapest del '36 e del '37 e a Belgrado nel 1938. Nel 1938 partecipa alla Campagna di Spagna (Baleari). Insieme alll'inseparabile Renzi, forma una coppia famosa che infonde ovunque allegria e simpatia. Dopo l'8 settembre 1943 fa parte del GTV (Gruppo Trasporto Velivoli) con base a Gorizia e proprio durante un trasferimento velivolo in coppia con Montanari, da Rimini a Gorizia, a causa della scarsa visibilita' o ad un avaria e' costretto ad un atterraggio di fortuna nel quale rimane gravemente ferito. Deceduto all'ospedale di Chioggia il 13-11-1943 per le ferite riportate.
 


Ruzzin Giuseppe
M.llo pilota
Nato il 25 aprile 1916 a Lovadina, frazione di Spresiano, si trasferisce con la sua famiglia  a Genova come profugo di guerra. Nella primavera del 1935, ancora minorenne, fa domanda al concorso per 1500 allievi piloti di complemento nella Regia Aeronautica. Dichiarato idoneo dall'Istituto medico legale di Torino, dopo un periodo di inquadramento viene destinato a Cameri dove consegue il brevetto di pilota il 25 settembre 1935. Viene quindi trasferito ad Aviano per il conseguimento del brevetto di pilota militare e destinato al 4°Stormo di Gorizia.
 


Santo Gino
Nato a Romentino (Novara) il 29 aprile del 1917, nel gennaio del 1938 consegue il brevetto di pilota, in novembre e' assegnato al 4° Stormo Caccia di Gorizia, 73^ Sq. IX Gruppo. Il 28 giugno parte per Comiso ed in Africa Settentrionale. Torna a Gorizia e dalle alture di Pola partecipa alla difesa della Venezia-Giulia. Nel settembre del ‘41, opera da Comiso con i Mc202 per il controllo di Malta. Nel dicembre del ’41 e' assegnato a Campoformido, nell'aprile del ’42 viene trasferito alla Scuola Caccia di Levaldigi e poi rientra a Gorizia, alla Scuola di Pilotaggio. Aderisce all’Aeronautica Nazionale Repubblicana e, trasferito a Malpensa, opera come istruttore da caccia. Dopo la guerra continua a volare presso l’aeroclub di Vercelli. Insignito della Medaglia D’Argento al Valore Militare sul campo, scompare il 5 luglio 1998.
 


Sartori Bruno
M.llo pilota
Nato a Vicenza nel 1911, si arruola come sottufficiale pilota nella Regia Aeronautica. Nel 1935 e' assegnato al 4° Stormo. Poco dopo e' trasferito al 6° Stormo, a Campoformido. Partecipa alle O.M.S. ove consegue una Medaglia d'Argento al V.M. Nel 1938, partecipa con la Pattuglia Acrobatica del 6° Stormo, all'inaugurazione dell’aeroporto Forlanini di Milano. Dal 1941 e' impiegato come pilota collaudatore. Scompare a Vicenza l'8 dicembre 1995.
 


Secchiaroli Celeste
Av. scelto montatore
1940 -1945 -  Gorizia, Africa Settentrionale, Italia meridionale.
Nato nel 1919 a San Costanzo (Pv), nel 1940  viene richiamato alle armi ed assegnato alla R.A. dove chiede ed ottiene di frequentare uno dei corsi accelerati per specialisti presso il "Centro Istruzione" di Ferrara. Qualificatosi Primo Aviere "montatore" viene assegnato alla 2^Squadriglia Autonoma di volo a Padova e poi alla 96^Squadriglia, 9°Gruppo del 4°Stormo Caccia a Gorizia. Secchiaroli ha seguito il reparto in tutti teatri di guerra: Tripoli, Derna, el Adem/T.3, Ain el Gazala/T.4, Bengasi, Martuba/4, Fuka guadagnandosi la Croce di Guerra. Dopo l' 8 settembre '43, fedele al suo 4°Stormo, partecipa alla guerra di liberazione a fianco degli Alleati. Nel 1945 a termine del conflitto viene posto in congedo illimitato
 


Soffritti Aroldo
S.Ten. pilota
Nasce a Bondeno nel 1913, ammesso al Corso per Allievi Piloti Sottufficiali di Complemento della Regia Aeronautica, consegue il brevetto di pilota militare nel 1934. Al termine degli obblighi di leva viene congedato ma richiamato allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale ed inviato sul fronte dell'Africa Orientale Italiana dove opera con la 412ª Squadriglia Autonoma Caccia Terrestre.
 


Stasi Enrico
S.Ten. pilota
Il 1° settembre 1924, si arruola a 20 anni in Aeronautica e nel '25 ottiene il brevetto pilota. Nel '31 viene nominato Sottotenente Pilota in S.P.E. e assegnato al 4° Stormo. Nel '35 partecipa alla guerra in Eritrea dove resta 3 anni e viene insignito di una medaglia di Bronzo e una d’Argento al V.M. Rientra nel '38 in Italia e nel '39 fa domanda per essere assegnato in Albania. Allo scoppio del Secondo Conflitto Mondiale chiede di tornare a volare e viene nominato Comandante di Squadriglia presso il 160° Gruppo Autonomo di Tirana. Viene insignito di altre due medaglie d’Argento al V.M. Nel '41 rientra alla Scuola Caccia di Gorizia come comandante in seconda. Nel '44 si congeda dalla Regia Aeronautica.
 

Stauble Sergio
Serg. pilota
 


Steppi Roberto
M.llo pilota
 


Stoppani Ferruccio
M.llo pilota
Ferruccio Stoppani nato a Torino il 04 gennaio 1921 frequenta il corso Urano dell’Accademia Aeronautica di Caserta e dopo 3 anni di corso viene inviato alle scuole Caccia Terrestre di Gorizia ed Udine. Parte per la Sicilia dove in forza al 1° Stormo Caccia Terrestre partecipa ad azioni di guerra nel nord- Africa fino allo sbarco delle truppe americane in Sicilia. Dopo un periodo a Ronchi dei Legionari ed a Roma ritorna al sud entrando in forza nel 4° Stormo  Caccia, 9° Gruppo, 96° Squadriglia ( “Cobelligerant Airforce” ) infatti il 4° Stormo è stato  ricostituito con il simbolo del cavallino e con piloti  italiani , gli americani gli hanno assegnato in dotazione i loro apparecchi del tipo P. 39 “Aircobra”.
 


Venturini Alessandro
1°aviere motorista pilota
Specialista della 84^ Squadriglia,  Gorizia - 1940
 


Visintini Mario
S.ten. pilota
Visintini e' stato in Spagna nella 25^ squadriglia della Cucaracha e nell’agosto del 1938 era insieme al m.llo Ottorino Muscinelli. In quel periodo il gruppo era comandato dal magg. Francois Armando, la squadriglia era comandata dal cap. Roberto Fassi  e vi era anche Ennio  Tarantola.
 


Zavadlal Bruno
S.Ten. pilota