Sacrario militare di Nyeri, Kenya

Costruito dal governo italiano negli anni '50, oltre che alla tomba del Duca d'Aosta (1898-1942) vi sono tumulati 657 soldati italiani morti nei campi di prigionia rinvenuti in venticinque cimiteri di guerra sparsi per il Kenya. Costruito per iniziativa dal Gruppo Bottego di Milano, presieduto dal Gen.Valentino Vecchi, il Sacrario sorge nei pressi della missione dei Padri della Consolata di Torino.
La realizzazione fu affidata all'architetto torinese Mario Rabaglino, ex prigioniero di guerra che come migliaia di altri connazionali ha voluto rimanere in Kenya; la costruzione fu possibile grazie al concorso finanziario degli italiani del Kenya e degli ex combattenti in Italia.
 
 

Sacrario (MinisteroDifesa)

 
Sacrario (MinisteroDifesa)

 
Sacrario (MinisteroDifesa)

 
Portale del Sacrario (MinisteroDifesa)

 
Tombe dei soldati italiani (MinisteroDifesa)

 
Sacrario (MinisteroDifesa)

 
La tomba di Amedeo di Savoia Duca d'Aosta (MinisteroDifesa)